THE TREE

MAG

Wyss Container House di Paul Michael Davis Architects

ARCHITETTO:

Paul Michael Davis Architects

PHOTO:

Mark Woods, Paul Michael Davis

ANNO:

2020

LUOGO:

Mercer Island, U.S.A.

La famiglia Wyss si è rivolta a Paul Michael Davis Architects con la visione di progettare un’aggiunta audace, insolita e avventurosa al loro livello diviso degli anni ’50 esistente, dove avrebbero potuto crescere i loro 3 ragazzi attivi. E hanno davvero adorato l’idea di riutilizzare i container di spedizione.
I clienti, Balthasar + Stephanie Wyss, hanno chiesto che la casa fosse progettata per adattarsi allo stile del quartiere tradizionale esistente, integrando allo stesso tempo elementi nuovi e contemporanei.

La ristrutturazione dovrebbe riflettere la storia e lo sviluppo unici dell’area di Seattle e del Pacifico nord-occidentale, i temi chiave includono:
• Le radici del Pacifico nord-occidentale come luogo di vaste foreste incontaminate e la natura selvaggia delle Cascate e delle montagne olimpiche
• Seattle come centro per il commercio globale e una porta per il Pacifico e l’Asia
• La regione come hub tecnologico con aziende hi-tech e rivenditori globali
• Le radici internazionali della famiglia Wyss [Basilea, Svizzera]
• Il progetto dovrebbe essere un luogo di incontro comune che collega varie parti della casa in un flusso semplice con un soggiorno e una cucina al centro; allo stesso tempo dovrebbero esserci modi per avere aree tranquille di contemplazione e riflessione.

L’azienda ha trovato molti ottimi esempi di edifici realizzati interamente con container. Ma in questo caso, in cui la maggior parte della casa esistente sarebbe rimasta al suo posto e il quartiere aveva un linguaggio vernacolare chiaro, posizionare una grossa pila di container accanto sembrava la mossa sbagliata.
Invece, l’azienda ha scelto di trattare i contenitori più come oggetti trovati, anche opere d’arte. PMDA ha progettato un semplice volume rettangolare sul lato ovest della casa per creare un cortile d’ingresso informale e, soprattutto, servire da contenitore neutro per i contenitori. La nuova aggiunta ha un garage sul lato della strada e un ampio spazio polifunzionale che scende con la topografia.

Il progetto ha richiesto un livello di collaborazione con l’appaltatore maggiore del normale, poiché molte delle cose che stavamo provando erano completamente nuove, come saldare insieme 3 porte di container di spedizione e posizionarle su un binario scorrevole lungo 9 metri. Dick McDonald e Roger Reynolds di Karlstrom Construction e il loro team di circa 25 subappaltatori sono stati tutti all’altezza, ispirati dalla possibilità di provare qualcosa di creativo e nuovo, oltre a correggere alcuni sfortunati errori nella casa originale.
Ora che la famiglia Wyss si è trasferita, i container di spedizione servono sia da sfondo che da necessità funzionale per le loro vite: la gigantesca porta scorrevole può dividere lo spazio abitativo in due quando è necessaria una separazione sociale o sonora, il container interno ospita un piccolo bagno e stanza del fango che viene utilizzata quotidianamente e il contenitore esterno è pronto per essere un ritiro di lavoro da casa.

Testo fornito dall’ Architetto

THE TREE MAG – The Fruits of Ideas