THE TREE

MAG

Woody di Francesco Meda

Woody di Francesco Meda

Woody di Francesco Meda

[vc_row][vc_column width=”1/4″][vc_column_text]

AUTORE:

Francesco Meda[/vc_column_text][vc_column_text]

BRAND:

Molteni&C[/vc_column_text][vc_column_text]

PHOTO:

Francesco Meda[/vc_column_text][vc_column_text]

ANNO:

2018[/vc_column_text][vc_column_text]

LINKS:

Francesco Meda

[/vc_column_text][vc_column_text]Francesco Meda ha realizzato sgabello e sedia Woody per Molteni. Grazie all’utilizzo di macchinari robotici è stato possibile costruire degli oggetti in legno dalle linee leggere.  [/vc_column_text][/vc_column][vc_column width=”3/4″][vc_single_image image=”17292″ img_size=”full” css=”.vc_custom_1567520930223{margin-bottom: 0px !important;border-bottom-width: 0px !important;padding-bottom: 0px !important;}”][vc_column_text css=”.vc_custom_1568110843703{margin-top: 0px !important;border-top-width: 0px !important;padding-top: 0px !important;}”]

Francesco Meda – Sedia Woody per Molteni

[/vc_column_text][vc_column_text]

Puoi parlarci di questo progetto per Molteni?

Il progetto è nato con un brief molto preciso da parte dell’azienda. Volevano una sedia in legno che fosse leggera, avesse la qualità che contraddistingue Molteni e allo stesso tempo fosse accessibile ad una fascia abbastanza ampia di consumatori. Le parti strutturali delle sedia sembrano quasi ricavate da un monoblocco di legno, in realtà sono più pezzi assemblati in maniera perfetta. Questo è stato possibile grazie all’utilizzo di macchine a controllo numerico a 5 assi che ti permettono di realizzare forme complesse con la precisione di un robot.[/vc_column_text][vc_single_image image=”17290″ img_size=”full” css=”.vc_custom_1567520827440{margin-bottom: 0px !important;border-bottom-width: 0px !important;padding-bottom: 0px !important;}”][vc_column_text css=”.vc_custom_1568110850562{margin-top: 0px !important;border-top-width: 0px !important;padding-top: 0px !important;}”]

Francesco Meda – Sedia Woody per Molteni

[/vc_column_text][vc_column_text]Un soluzione tecnica particolare è anche l’assemblaggio del sedile e dello schienale che vengono montati non utilizzando nemmeno una vite, ma soltanto tramite incastri. In questo caso tale soluzione è stata vantaggiosa perché mentre la parte strutturale è sempre di legno il sedile e lo schienale sono in più materiali. Da questo progetto è nato anche uno sgabello e una poltroncina senza braccioli.[/vc_column_text][vc_gallery type=”image_grid” images=”17290,17291,17292,17293,17301,17302,17303″ img_size=”100×100″ onclick=”kalium_lightbox”][vc_column_text]

Tratto dalla nostra intervista a Francesco Meda

[/vc_column_text][lab_divider title=”ULTIMI ARTICOLI”][lab_portfolio_items category_filter=”no” columns=”3″ portfolio_query=”size:9|order_by:date|post_type:,portfolio|tax_query:1358,1186,1188,1170″][/vc_column][/vc_row]

THE TREE MAG – The Fruits of Ideas