THE TREE

MAG

Villa L di Pool Leber Architekten

ARCHITECT:

Pool Leber Architekten

PHOTO:
 
Brigida González
 

YEAR:

2020

LOCATION:

Gräfelfing, Munich, Germany
 
LINKS:
 
 

Villa L, una casa unifamiliare contenente un’ala per uffici e un appartamento per una ragazza alla pari, è scolpita come un monolite di cemento massiccio. È come sembra: dentro e fuori il cemento, senza ulteriore isolamento o rivestimento.

La forma cristallina prende spunto dagli edifici circostanti: compatte case singole degli anni ’30 con tetti a padiglione che sorgono all’angolo di ampi giardini. Qui, l’oggetto a sei lati è inclinato per lasciare spazio a nord-ovest per il garage e per consentire un ampio giardino a sud.

La pianta si sviluppa intorno ad un vano scala a forma di losanga, che costituisce il nucleo portante e integra il vano centrale di servizio. Attorno a questo elemento centrale sono disposte le stanze, ognuna aperta su diversi spazi esterni.
Al piano terra la cucina confina con la zona giorno/pranzo e si apre verso un terrazzo sul lato est. Dietro la zona cucina si trova un piccolo appartamento per una ragazza alla pari, con ingresso indipendente e un piccolo giardino privato a nord-est. Gli spazi accessori come ripostiglio e guardaroba sono interconnessi con la camera alla pari e la cucina, mentre si aprono direttamente sul garage.
Il livello superiore è organizzato con le camere dei bambini, la camera da letto principale e la camera degli ospiti da un lato e uno spazio ufficio dall’altro. L’ufficio ha l’ingresso principale da una scala separata che sale dal viale principale ma vi si accede anche dall’interno della casa. La stanza più a sud può essere aggiunta in modo flessibile all’insieme dell’ufficio o utilizzata come stanza dei bambini nella casa privata.

Text provided by the architect, full text english version.

THE TREE MAG – The Fruits of Ideas