Villa Catwalk di NOMO STUDIO

AUTORE:

NOMO STUDIO

PHOTO:

image ©Adrià Goula

ANNO:

2018

LUOGO:

Minorca, Spain

La casa si trova a Coves Noves, nella parte nord-est dell’isola di Minorca, in Spagna, su un terreno di 2600 mq.
L’intera urbanizzazione è costruita su un pendio che offre ad ogni casa una vista mozzafiato sul mare. Tuttavia, questo appezzamento specifico, situato in cima, ha anche una splendida vista verso il Monte Toro, la montagna più alta dell’isola. Questa visione interna è inoltre protetta da ulteriori sviluppi poiché è classificata come area verde protetta.
Il programma del cliente comprendeva 5 camere da letto, un garage, una piscina e un forte desiderio di poter godere sia del mare che dei paesaggi montani. In risposta a questo requisito, abbiamo creato una lunga piattaforma che è stata rapidamente soprannominata “la passerella” e che collegherebbe entrambe le viste. Questa piattaforma è stata concepita come uno spazio esterno che ospitava le aree comuni più importanti (soggiorno e sala da pranzo) e che all’occorrenza poteva essere protetta dal vento attraverso finestre scorrevoli invisibili. In effetti, la casa è stata progettata come una casa estiva in un clima locale dove le persone trascorrono la maggior parte del loro tempo all’aperto.
Inoltre, questo elemento lineare concreto crea una divisione tra l’area giorno e notte. Su entrambi i lati, una griglia di 3x3m organizza un insieme di unità pixelate che contengono servizi e camere da letto; alcune con balcone, altre con accesso diretto al giardino. La suddivisione del programma in unità più piccole ha reso la casa meno imponente e più integrata nel paesaggio. Questa fusione di architettura e natura è ulteriormente enfatizzata da un vuoto che attraversa la casa ed evita così di bloccare le connessioni visive.
La passerella si oppone all’intima notte e alle aree di servizio, espandendosi così nel paesaggio con un tetto a sbalzo di 5 m.
È anche da qui che si possono raggiungere tutte le stanze e dove si svolge gran parte della vita quotidiana senza mai perdere la connessione tra le due viste principali. Su ogni lato della passerella ci sono grandi porte scorrevoli che possono aprire completamente lo spazio e creare una passerella lunga 28 metri che nel nostro progetto iniziale si è conclusa con una piscina a sfioro verso il mare. Per migliorare ulteriormente l’apertura di questo spazio, il soffitto è stato alzato in modo da far entrare più luce diurna. Una sensazione di leggerezza è stata ottenuta attraverso tangenze tra i volumi
La sensazione di leggerezza del tetto libero da colonna si ottiene attraverso due travi di acciaio vierendeel alte 1,2 m incastonate nel cemento che si sostengono su staffe d’acciaio nascoste. L’apparente librarsi del tetto insieme alle rigide tangenze tra tutti i volumi danno l’impressione di un assemblaggio equilibrato di pixel che segue la pendenza del terreno naturale. I pixel si tengono reciprocamente per compressione
Al fine di tenere sotto controllo i costi di costruzione, materiali semplici locali come blocchi di cemento e intonaco bianco sono stati utilizzati per la facciata.

[lab_divider title=”RECENT IN ARCHITECTURE”][lab_portfolio_items category_filter=”no” columns=”4″ pagination_type=”hide” portfolio_query=”size:12|order_by:date|post_type:,portfolio|tax_query:11″]

THE TREE MAG – The Fruits of Ideas