Vega Cottage di Kolman Boye Architects

ARCHITETTO:

Kolman Boye Architects

PHOTO:

Lindman Photography

ANNO:

2012

LUOGO:

Vega, Norvegia

LINKS:

La casa si trova sull’isola di Vega nell’arcipelago norvegese non lontano dal cerchio polare. Il sito si distingue per il suo imponente e aspro paesaggio settentrionale con ampi panorami del Mare di Norvegia e delle montagne frastagliate che si innalzano da esso.
Non lontano dal sito, vicino alla riva dell’oceano, si trova un gruppo di tradizionali capanne sul mare, in norvegese chiamato Naust, le cui forme e materiali riflettono l’esperienza pluriennale di costruzione in queste condizioni. La capanna più esterna ospita quelli dietro: le capanne sono disposte ad angoli dispari tra loro, in parte a causa della topografia e in parte a causa del caso. Le facciate in legno esposte all’aria senza finestre hanno un semplice tettonico e un forte vocabolario materiale.
Crediamo che i buoni edifici generino il perfezionamento della vita quotidiana, avendo una natura curiosa, evocativa ed empatica. Abbiamo mirato a costruire una Naust contemporanea con una presenza senza pretese e un carattere distintivo, sviluppando temi dall’architettura vernacolare.

Apparentemente in crescita dal paesaggio, la casa si trova su una roccia sotto una spalla di granito che negozia il terreno irregolare. Per non disturbare la vista dominante sul mare, l’accesso alla casa è dato da uno stretto burrone naturale densamente coltivato con arbusti di betulla nodosi e steso con sabbia marina dalla vicina costa. Il paesaggio rimane intatto e selvaggio.
Le grandi finestre della casa sono rivolte in tre direzioni, ognuna con una forte caratteristica unica. Sono semplici e robusti nei dettagli e il vetro otticamente bianco trasmette cornici indisturbate dell’oceano, la catena montuosa e la roccia fresca.
Organizzato su due livelli che si adattano al terreno, il piano è compatto, fornendo generosi spazi sociali all’interno di una superficie limitata. Il livello superiore è composto da camere da letto più piccole e camere familiari, mentre il livello inferiore è un grande spazio simile a una galleria strutturato attorno a un focolare in pietra. Completo di pino dipinto ad olio di lino con battiscopa in legno di betulla non trattato, cornici e rivelazioni – l’interno è mantenuto sottile con un carattere di costruzione a mano – promuovendo qualità tattili e la patina attraente sviluppata nel tempo.
Al completamento della casa, il padre dei clienti, che ha trascorso la sua infanzia nelle immediate vicinanze, ha visitato il cottage. Essere in grado di sedersi – per la prima volta – al riparo dagli elementi; rimase seduto per diverse ore osservando silenziosamente la luce in continua evoluzione sul mare.

Testo fornito dall’architetto

THE TREE MAG – The Fruits of Ideas