THE TREE

MAG

RISTRUTTURAZIONE DI UN PICCOLO ANNESSO di Pía Mendaro

Workspace, exhibition space (and hidden dwelling)

La premessa era quella di realizzare il rinnovamento di una casa a schiera costruita negli anni ’20, classificata come “alloggio per la povertà riconosciuto”. Il budget era limitato e il carattere del luogo doveva essere mantenuto all’esterno. Ha un giardino anteriore e uno posteriore.

L’idea era quella di creare uno spazio di residenza per artisti / abitazioni per un freelance multitasking.

Il progetto aveva bisogno di uno spazio versatile in cui si potesse lavorare con strumenti pesanti (saldatori, radiali, polvere, vernice …). Doveva anche essere in grado di trasformarsi in uno spazio espositivo pubblico o in un ufficio per ricevere clienti in poche ore. Vista la planimetria ridotta (6x7m), è stato deciso di dedicare a questo scopo la massima quantità di m3 gratuiti. Il resto del programma è stato condensato e nascosto dietro un muro bianco con aperture per servire lo spazio menzionato.

Al piano terra troviamo:

Un grande magazzino con una porta alta 3 m (per conservare quasi tutto e nascondere il disordine) che viene automaticamente chiuso da pesi e pulegge.

Una porta per un bagno.

Tre piccole aperture per un proiettore, più spazio di archiviazione e viste.

E una porta (piuttosto elevata), che lascia il posto alla zona privata.

L’area privata del progetto inizia in una rampa di scale / cassetti che sale all’alloggio dell’artista indipendente / residente. Lì troviamo una doccia (una scatola di ferro con una finestra della barca) e una passerella; una camera da letto che sorvola lo spazio principale.

Sotto la passerella in altezza, alcune pulegge servono l’area espositiva / di lavoro: un tavolo lungo 4,80 m può essere appeso a loro o qualsiasi altro oggetto pesante (un’altalena, ad esempio).

La cucina è mimetizzata nel capanno del giardino posteriore. Lo spazio non è condizionato. Consiste semplicemente in un lungo piano di lavoro per servire gli antipasti (fuochi e lavandino sono nascosti ad entrambe le estremità). La carpenteria metallica si apre per aprirsi completamente verso l’esterno.

Questo è attualmente il posto di Barbecho. (Barbecho significa Fallow in spagnolo) Uno spazio che ruota tra officine e residenze di artisti, dedicato alla progettazione e produzione di oggetti utili.

THE TREE MAG – The Fruits of Ideas