SWISSHOUSE I di Davide Macullo

PHOTO:

Pino Musi

ANNO:

19891998

Swisshouse I è la prima abitazione progettata da Davide Macullo. Ha utilizzato materiali contemporanei per costruire la classica tipologia della casa rurale. 

Davide Macullo – Swisshouse I – Photo: Pino Musi

Potresti parlarci del progetto Swisshouse I?

Ogni architetto fa il primo progetto per qualcuno della famiglia; nata come piccola casa di vacanza per mio fratello è divenuta con il tempo residenza primaria.
L’ambiente e l’atmosfera sono quelli tipici di un contesto rurale delle alpi svizzere dove gli insediamenti furono costruiti con grande parsimonia nello sfruttare le condizioni orografiche e nell’impiego delle risorse umane.
L’idea base, fare un esercizio filologico rispetto alle tipologie edilizie del luogo, aveva lo scopo di inserire in modo preciso un nuovo tassello nel contesto “urbano” articolato quale il vecchio nucleo di un villaggio di montagna.
Questa rigida rilettura della tradizione mi ha portato a ricostruire le classiche componenti degli edifici storici scegliendo materiali in linea con lo spirito dei tempi passati e reperibili nella valle stessa come: pietra, legno, sabbia e inerti per il calcestruzzo.

Davide Macullo – Swisshouse I

Per fare un esempio, originariamente si realizzavano tetti freddi distanziati dalla struttura portante in modo da favorire l’essiccazione del fieno con il ricircolo dell’aria.
Swisshouse I ha una copertura in travi di legno, senza colmo e ricoperta in lastre di pietra che si stacca dalla struttura portante regalando una visione spettacolare a 360° sulla valle, a testimonianza di una memoria storica e non come elemento razionale costruttivo.

Davide Macullo – Swisshouse I – Photo: Pino Musi
ULTIMI ARTICOLI