KH1 di Thalea Schmalenberg

Come definiamo il design scandinavo? Che focus ha? Quali sono gli attributi del mio design-cultura e quali caratteristiche e tradizione si collocano all’interno dei prodotti giapponesi e della produzione di mobili? All’interno della nostra tradizione e memoria visiva, classifichiamo i prodotti di design in sezioni culturali. Questo è il motivo per cui ho focalizzato la mia ricerca sui momenti culturali. Quindi ho analizzato artefatti basati sulla cultura e oggetti di design per scoprire tradizioni radicate, materiali usati spesso, tecniche sviluppate, colori e forme all’interno di tre culture diverse. Ho creato un metodo per attraversare questi attributi per collegare le vecchie tecniche con il nuovo materiale o viceversa. Ispirato dall’analisi di artigianato, tecniche, materiali, forme, colori, oggetti e abitudini di culture diverse, è stato realizzato un progetto (KH1). Combina tutte queste dimensioni per creare nuove estetiche e identificare funzioni sinergiche. L’infografica mostra quali influenze culturali hanno avuto il design di KH1. La panca è tessuta da fasce di cotone, un materiale spesso utilizzato da Scandinavian Designer all’inizio del XX secolo per i loro lettini. La tecnica di tessitura è conosciuta dalle sedie di Michael Thonet, un pioniere tedesco per la piegatura del legno. Realizzato in rovere, le gambe sono facilmente collegate al telaio inferiore ispirato alle articolazioni tradizionali dei falegnami giapponesi. Questa combinazione di materiali rende questo mobile un pezzo leggero per lo spazio interno ed esterno. Le sue ampie dimensioni rendono la panchina utile e comoda per sedersi a gambe incrociate o fare un pisolino durante il giorno.

RECENT IN DESIGN