Angelina Jolie with UNHCR di Marco Di Lauro

CLIENTE:

Angelina Jolie

ANNO:

2008 

Marco Di Lauro ci racconta di quando Angelina Jolie lo chiamò per farsi accompagnare in Afghanistan con il fine di raccogliere denaro da dare in beneficenza.

Angelina Jolie with UNHCR – Photo: Marco Di Lauro

Ci puoi raccontare della tua esperienza con Angelina Jolie? 

Stavo nella mia casa a Roma quando sento squillare il telefono; alla cornetta mi risponde una ragazza che dice di essere Angelina Jolie e senza tanti indugi gli riattacco in faccia.

Dopo poco il telefono squilla ancora ed è la solita ragazza che mi chiede di lasciargli il tempo di spiegare. Effettivamente scopro che non è uno scherzo e che aveva contattato la mia agenzia perché voleva fare con me un servizio sull’Afghanistan. L’obiettivo di Angelina era quello di vendere il nostro servizio a varie testate per donare il ricavato in beneficenza e visto lo scopo del servizio accettai una somma più modesta del solito. Siamo stati insieme una settimana, abbiamo visitato alcuni posti e incontrato molte persone, ma tra queste nessuna l’ha riconosciuta. Tutto ciò un po’ mi ha stupito, perché lei è molto celebre anche in quei posti, ma forse nessuno si aspetta che una star di Hollywood venga nel completo anonimato in paesi come questo.

Angelina Jolie with UNHCR – Photo: Marco Di Lauro

Il fatto che le star di Hollywood si impegnino per motivi umanitari mi sembra una buona cosa…

Sì molto, c’è chi lo fa in una maniera chi in un’altra. Nel caso di Angelina Jolie posso dirti che si è comportata in modo autentico avendo come unico fine quello di aiutare gli altri. Allo stesso tempo posso dirti che ho avuto a che fare con altre persone ugualmente celebri che si trovavano in quei luoghi, ma sicuramente fra questi non c’era quello di aiutare il prossimo.

ULTIMI ARTICOLI