THE TREE

MAG

Patio House di NOMO STUDIO

ARCHITETTO:

NOMO STUDIO

PHOTO:

Adrià Goula

ANNO:

2020

LUOGO:

Minorca, Spagna

 

Patio house si trova su un terreno in leggera pendenza situato a Coves Noves, una piccola urbanizzazione sulla costa nord-orientale dell’isola di Minorca, in Spagna. La trama ha una splendida vista sul Mar Mediterraneo, ma sfortunatamente ha anche un hotel di 10 piani che spunta all’orizzonte; un’antica reliquia di tempi in cui l’integrazione del paesaggio significava meno. A causa di questo ostacolo visivo e poiché la casa del vicino è a pochi metri dalla nostra trama, abbiamo deciso di indirizzare intenzionalmente le viste in direzioni specifiche. Così, la casa gioca con pareti solide e vetrate che incorniciano una vista indisturbata verso il mare, la foresta e il giardino nascondendo la massiccia costruzione dell’hotel e isolandosi dai vicini. La posizione della villa su una collina regala panorami notevoli, ma la espone anche al forte vento da nord.

L’orientamento del sole, i punti di vista contrastanti e la protezione dal vento sono stati tutti affrontati attraverso l’introduzione di una geometria isotropa: un pentagono. La casa è stata ruotata in modo che tutte le camere potessero godere di una vista sul mare limpido evitando l’hotel. Un quadrato è stato rimosso dal nucleo del pentagono per far entrare più luce diurna nella casa e creare interessanti connessioni visive. Questo vuoto è diventato un patio orientato a sud protetto dal forte vento del nord. Tre dei suoi lati sono costituiti da grandi vetrate scorrevoli che collegano visivamente e fisicamente le zone opposte del giardino permettendo di guardare il mare attraverso il piano terra. La quarta parete del patio viene rimossa formando un asse nord-sud di spazi esterni interconnessi: terrazza – pranzo – patio – zona piscina. Due finestre scorrevoli che includono lo spazio pranzo interno / esterno consentono un controllo flessibile della ventilazione naturale e della protezione dal vento. Dall’autunno alla primavera il patio cattura il calore del sole risultando in uno spazio caldo ed invitante, mentre d’estate lo stesso luogo può essere coperto e trasformato in un ampio porticato con una leggera brezza da ventilazione incrociata.

Le finiture della facciata prendono forti riferimenti dall’architettura dei pescatori locali con pareti imbiancate a calce e persiane blu scuro o verde intenso. Tuttavia, l’ampia scala dei nostri cursori in alluminio in color turchese pastello conferisce alla composizione un chiaro carattere contemporaneo. Le persiane deployé bloccano il sole durante il giorno e proteggono la casa quando è chiusa per la stagione. L’intonaco granuloso dei muri esterni crea un interessante contrasto con le cornici inclinate attorno alle grandi finestre, dove un trattamento liscio valorizza gli spigoli vivi dei suoi tetti spioventi. Il retro della casa ha un linguaggio completamente diverso dove finestre quadrate più piccole, a filo con la facciata esterna, ricordano una scala più domestica.

All’interno, una combinazione di colori chiari e soffitti alti con inclinazioni variabili riflettono e amplificano l’abbondante luce del giorno che arriva dalle ampie finestre. Grandi vetrate scorrevoli e pavimenti continui in marmo bianco diluiscono i limiti tra spazi interni ed esterni. L’uso dello stesso marmo locale in tutta la casa, compreso il rivestimento del bagno, delle pareti della cucina e delle scale, conferisce alla casa un aspetto fresco. Solo pochi elementi, come la piscina, la ringhiera delle scale o il mobile della cucina, rompono i toni tutti bianchi introducendo piccoli dettagli turchesi che si ricollegano alle persiane esterne.

Pareti altamente isolate e uno schema di ventilazione incrociata naturale garantiscono un funzionamento privo di energia dell’edificio quasi tutto l’anno. Le persiane scorrevoli forate regolano la quantità di apporti solari durante le stagioni e le ore diurne, riducendo drasticamente le esigenze di riscaldamento invernale e raffrescamento estivo. Il riscaldamento, il raffreddamento e l’acqua calda sono generati da uno scambiatore di calore ad alta efficienza energetica e le unità AC distribuite consentono alle diverse stanze di avere temperature indipendenti.

Testo fornito dall’ Architetto

THE TREE MAG – The Fruits of Ideas