THE TREE

MAG

Lookout House di Faulkner Architects

ARCHITETTO:

Faulkner Architects

PHOTO:

Joe Fletcher

ANNO:

2018

LUOGO:

Truckee, California, U.S.A.

LINKS:

Il cantiere ha avuto un’influenza significativa sul design di questa casa. Stratificato con un’intensa storia geologica alla base di un vulcano di tre milioni di anni, il sito è un pendio di 20 gradi rivolto a nord con parti uguali di rifugio e prospettiva a 6.300 piedi sopra il livello medio del mare. Costituito da sedimenti vulcanici provenienti da antichi flussi e disseminato di massi fino a 15 piedi di diametro, il sito si trova in uno stand aperto di pini Jeffrey di seconda crescita e abeti bianchi. Le linee verticali e a piombo dei tronchi degli alberi, spogliate da anni di caduta di neve profonda, raggiungono la luce. Stando in piedi in un angolo rispetto al pendio, forniscono un riferimento costante all’orizzonte perpendicolare in lontananza. Gli inverni rigidi lasciano il terreno radi ma parzialmente coperto da una stuoia di pigne e aghi di pino. Grandi gruppi di manzanita all’altezza della vita si raggruppano e salgono il pendio secondo uno schema organico e opportunistico.

La forma singolare dello spazio principale richiama la sensazione di una baita più piccola con un unico spazio per vivere e cucinare. Le camere da letto sono nascoste dietro uno schermo in noce della California acusticamente dettagliato. Il livello di ingresso coperto di terra ospita il garage, la sala giochi, la sala artigianato e l’armadio per gli sci. Un accesso verticale taglia la pianta e arriva a livello a sud. I muri di cemento si estendono nel pendio e forniscono l’accesso agli sciatori.

I muri di cemento isolati di 20 pollici di spessore realizzati con sabbia locale e aggregato costruiscono una forma di terra che si estende ai tetti per racchiudere lo spazio. Le aperture a tutta altezza con porte scorrevoli strutturalmente vetrate aprono lo spazio alle prevalenti brezze sud-occidentali. I muri di cemento si estendono oltre il caldo ambiente interno per creare territori esterni a ciascuna estremità. Angolati per conformarsi all’involucro dell’edificio, i muri estesi continuano nel pendio, quasi chiudendosi e collegandosi, ma fermandosi brevemente per lasciare uno spazio vuoto. L’apertura di dieci piedi di larghezza consente al grado inclinato di riversarsi nella forma dell’edificio.

Il vetro rosso-arancio suggerisce il colore del magma di raffreddamento, facendo riferimento alla geologia del sito e offrendo un approccio caldo. Il bagliore si estende all’interno, inondando di luce l’ingresso e la scala centrale. A est, un accesso libero per gli sci adiacente al sito ha informato il modo in cui il piano è costruito nel pendio: una stretta fessura all’interno dell’ammasso della casa rispecchia lo spazio continuo della pista da sci. Questo slot collega territori suddivisi in zone indipendenti con vari livelli di privacy all’interno della casa nel suo complesso.

La tavolozza dei materiali è minima, inclusi cemento, vetro e noce. Il basalto, utilizzato ovunque per i pavimenti, aiuta a legare la casa ai massi di basalto vulcanico disseminati nel paesaggio circostante. Livelli di isolamento migliorati (tetto R80) abbinati a pavimenti riscaldati a raggi infrarossi e apparecchiature meccaniche ad alta efficienza riducono il consumo di energia. In risposta al recente pericolo di incendi della California, l’esterno in cemento e acciaio della forma costruita è resistente al fuoco e richiede poca manutenzione. L’integrazione del design di sostenibilità qui è focalizzata sulla ritenzione di energia.

Testo fornito dall’ Architetto

THE TREE MAG – The Fruits of Ideas