THE TREE

MAG

Houses Etosoto Cabo Espichel di Studio Combo

L’obiettivo di questo programma era trasformare due rovine situate a Cabo Espichel, in Portogallo. Questo progetto è una sorta di introduzione allo sviluppo dell’Etosoto Hotel.
In un processo di conservazione dell’esistente, il telaio è stato preservato. Abbiamo ristrutturato i volumi con una busta esterna in legno, che ridisegna i volumi mantenendo ciò che era già in atto. I boschi sono stati selezionati coscienziosamente, con l’idea di dare loro una seconda vita. Il rivestimento è realizzato con pino trattato con composta di canna da zucchero, chiamata Kebony.

Le strutture interne ed esterne sono composte da pino prodotto localmente, autoclavato senza trattamento. Le impiallacciature interne sono di eucalipto, prodotte anche localmente. Le case sono al 100% energeticamente autonome, grazie all’installazione di pannelli solari, situati nei campi circostanti per fondersi con la vegetazione. Il riscaldamento e il raffreddamento sono resi possibili grazie a uno scambiatore di calore.
L’acqua grigia è trattata da una mini stazione d’acqua che consente una filtrazione dell’acqua al 100% e quindi il suo riutilizzo per l’agricoltura.
Non è stata intrapresa alcuna azione relativa al paesaggio intorno alle case, per consentire loro di evolversi nel contesto naturale esistente.
Le forme semplici degli edifici e le tonalità del legno consentono agli edifici di fondersi con l’arredamento in diversi modi, a seconda delle luci e delle stagioni.
L’interno in legno è molto ordinato grazie alle varie forme e altezze delle finestre, offrendo aperture sui vari e predominanti paesaggi che sono la forza dominante in questi habitat.

THE TREE MAG – The Fruits of Ideas