THE TREE

MAG

House over the horizon di Fran Silvestre Arquitectos

House over the horizon di Fran Silvestre Arquitectos

House over the horizon di Fran Silvestre Arquitectos

La casa, situata di fronte all’isola di Tabarca, ha senso capire il luogo in cui si trova. Con una forte differenza di altezza tra i livelli di accesso superiore e inferiore, il progetto cerca di definire un livello in cui si trovano le aree giorno e piscina. Questo livello cerca di essere posizionato alla massima altitudine possibile, al fine di avere una vista diretta sul mare. Questo spazio principale della casa si presenta come il divario tra l’area del seminterrato che emerge dalla terra e l’area del giorno che si deposita in cima a questa base. Il volume che emerge cerca di fondersi con la trama delle montagne circostanti a causa del tono grigio della pietra naturale con cui è costruita. Il volume che viene depositato si materializza con la stessa presenza bianca delle architetture tradizionali del luogo. Tra loro due, un’area aperta e ombreggiata che è l’unica cosa necessaria per godersi la posizione idilliaca.
La dualità tra ciò che emerge e ciò che viene depositato non è l’unica nel progetto, poiché al fine di proteggersi dalle architetture circostanti, il volume dell’edificio è progettato per essere il più opaco possibile all’esterno e contemporaneamente aperto al il paesaggio possibile.
Anche la fenestrazione è eterogenea nel progetto. Il piano terra è aperto attraverso spazi quadrati per entrambi i cortili che si affacciano ad est e ad ovest. Il piano terra è uno spazio completamente aperto e attraverso. E il piano superiore ha un’unica apertura che si affaccia sul mare, come se fosse una sottrazione, attraverso la quale le stanze sono illuminate. Di fronte alla strada, una finestra bassa e longitudinale illumina e arieggia il corridoio conferendo privacy. Questi tre diversi tipi di aperture caratterizzano lo spazio interno della casa, delimitato, aperto e contemplativo secondo il piano in cui ci troviamo.
Strategie che, nonostante la loro eterogeneità, ci permettono di capire la casa forse in modo unitario.

[lab_divider title=”RECENT IN ARCHITECTURE”][lab_portfolio_items category_filter=”no” columns=”4″ pagination_type=”hide” portfolio_query=”size:12|order_by:date|post_type:,portfolio|tax_query:11″]

THE TREE MAG – The Fruits of Ideas