House in Afife di Guilherme Machado Vaz

ARCHITETTO:

Guilherme Machado Vaz

PHOTO:
 
José Campos
 

ANNO:

2018

LUOGO:

Afife, Portugal
 
LINKS:
 
 

La casa è costruita nel nord del Portogallo, in un insediamento rurale che è stato istituito ai piedi della collina e ampliato verso la pianura, che viene utilizzata come terreno seminativo, e si estende fino al mare.

Il terreno è separato da una cappella da una passerella e si trova a un livello inferiore. È lungo (circa 60 x 18 m) e presenta una leggera pendenza. La cappella si erge su una base di pareti di granito con l’ingresso rivolto a ovest e si impone in quella zona. La sua presenza ha influenzato il progetto, in particolare per quanto riguarda la progettazione del volume, la sua attuazione nello spazio e la definizione dei dettagli costruttivi. La casa ha cercato di non disturbare l’armonia di questo spazio religioso. Allo stesso tempo, non voleva essere sottomesso alla sua presenza.

Il volume è stato stabilito lontano dalla strada in modo da creare un’area esterna di arrivo e mantenere l’edificio sullo sfondo verso la cappella e il suo rapporto con l’arteria pubblica. La larghezza della casa (8,6 m) è stata definita dalle deviazioni determinate dalla larghezza del terreno. È stato definito e ripetuto un impianto quadrato in piscina e nello spazio tra i due. Il volume regolare, compatto e verticale, evoca l’essenza di un tipo tradizionale di costruzione nella regione del Minho.

Un’altra delle intenzioni del progetto era di rispettare la topografia naturale della terra. Per renderlo conforme, l’edificio è stato adattato alle elevazioni esistenti attraverso mezzo piano, il che ha permesso un rapporto diretto con l’esterno sul lato sud e ovest della casa. Lo spazio utile è stato sfruttato dall’installazione della scala al centro in modo da ridurre al minimo le aree di circolazione e promuovere il percorso che culmina nella terrazza sul tetto – la quinta elevazione – in cui la discrepanza tra i livelli è evidente attraverso l’organizzazione volumetrica . Analizzandolo a posteriori, questa associazione di elementi spaziali porta con sé alcune reminiscenze “loosiane”.

Text provided by architect

THE TREE MAG – The Fruits of Ideas