THE TREE

MAG

Giro di Vincent Van Duysen

DESIGNER:

Vincent Van Duysen

PHOTO:

Kettal

ANNO:

2021

PRODUZIONE:

Kettal

Spagna

LINKS:

Vincent Van Duysen, @vincentvanduysen, Kettal, @kettal

Una grande fonte di ispirazione è stata la sedia Orkney*. Importante
esempio di design vernacolare, questo prodotto classico mi ha spinto a ispirarmi al passato, con un occhio rivolto alle competenze tecnologiche attuali che Kettal mi ha messo a disposizione. Mentre nella Orkney sono usate corde naturali, Giro punta sulla flessibilità della corda in polipropilene riciclato e sull’importanza della produzione industriale. C’è rispetto per la tradizione e l’artigianato, tradotti però in una versione contemporanea che si beneficia delle attuali tecnologie e del know-how di Kettal.
Il materiale utilizzato, ispirato alla corda naturale, è altamente sostenibile e può affrontare tutti i tipi di condizioni climatiche.

Il risultato finale sono un aspetto e una sensazione di comfort e di accoglienza. Questo non è che l’inizio di una collezione molto versatile e ampia, che punta sul calore, l’eleganza e l’intimità, ed è al momento composta da poltrone e tavolini.
Il ricorso al teak le conferisce un aspetto molto naturale e autentico.
I materiali sono i veri protagonisti di questa collezione che sembra quasi non essere stata disegnata, ma essere venuta fuori naturalmente.
L’attenzione ai dettagli è quindi essenziale. Ecco perché abbiamo prestato particolare attenzione alle caratteristiche intrinseche di ogni materiale: la tipologia di corda (intrecciata), lo spessore, i dettagli delle cuciture.
Ma anche i dettagli della carpenteria, la definizione del raggio del bordo, le sezioni del teak.

Giro presenta una certa varietà di forme, strutture e materiali (si veda, per esempio, la differenza tra le sedie e i tavolini).
Eppure tutti gli elementi si fondono armoniosamente insieme per generare un’atmosfera calda, tattile e piacevole.
Giro è una collezione che si adatta perfettamente sia agli interni che agli esterni grazie alla sua tattilità e alle sue linee pure. È in qualche modo legata al mio lavoro di architetto.
Questa è stata la nostra prima collaborazione con Kettal. Abbiamo lavorato insieme in un modo particolarmente intenso ed efficiente. Il processo di sviluppo dei nuovi materiali si è rivelato una vera sfida tanto per loro come per noi. A quanto pare la nostra intesa reciproca ha prodotto una collezione molto bella, che esprime sia la visione di Kettal che quella di VVD.

Testo fornito da Designer

THE TREE MAG – The Fruits of Ideas