THE TREE

MAG

Dodo van di Juan Alberto Andrade, María José Váscones

ARCHITECT:

Juan Alberto Andrade, María José Váscones

PHOTO:
 
JAG Studio
 

YEAR:

2021

LOCATION:

Ecuador
 
LINKS:
 
 

 

Il Dodo Van è una pratica progettuale incentrata su limiti, trasformazione e spazialità. Il progetto ha portato con sé uno spazio condizionato da una Chevy Van del 1993 che doveva diventare una casa mobile per gli utenti. Il risultato architettonico risponde alla risoluzione dei bisogni di una giovane coppia, che, attraverso un lavoro partecipativo con le comunità locali, intende esplorare nuovi luoghi, portando con sé l’essenziale.

Il programma architettonico, contenuto in 5mq di intervento, prevede: sedili per il trasporto da 4 a 6 persone, un tavolo portatile per mangiare e/o lavorare, un letto per due persone, un angolo cottura, e ripostiglio. L’area condiziona lo spazio: sviluppando un progetto sufficientemente flessibile da adattarsi alle diverse situazioni quotidiane, risolvendo i bisogni primari dell’abitare.

Sono state sviluppate strategie progettuali che hanno permesso di trasformare lo spazio in varie configurazioni a seconda delle sue esigenze, in base alla decisione di liberare la circolazione longitudinale e mantenere la morfologia interna del veicolo.

I fianchi longitudinali sono stati classificati con elementi che contengono servizi e funzioni. Un grande “elettrodomestico” divide tacitamente lo spazio in terzi, lasciando la cucina nella prima parte, con un rapporto più diretto con l’esterno, il ripostiglio nella seconda, e lo spazio abitativo come terzo tratto.

Sono stati utilizzati pannelli di compensato da 6 mm per il rivestimento del veicolo e pannelli da 12 e 15 mm per il pavimento e gli elettrodomestici, con una finitura opaca naturale per aumentare lo spazio interno. La lana minerale è stata utilizzata come sistema di isolamento termoacustico, sul pavimento, sulle pareti e sul soffitto.

Il Dodo Van dispone di un impianto elettrico autogenerato basato su una batteria indipendente collegata all’alternatore del veicolo, un trasformatore da 110v e una rete di luci e prese; oltre a un sistema idrico e di drenaggio con serbatoi di accumolo.

Text provided by the architect

THE TREE MAG – The Fruits of Ideas