THE TREE

MAG

Couldrey House di Peter Besley

ARCHITECT:

Peter Besley

PHOTO:
 

Rory Gardiner

YEAR:

2020

LOCATION:

Brisbane, Australia

LINKS:
 
 

Ho progettato la Couldrey House per un membro della mia famiglia in Australia. La casa ha un approccio insolito alla realizzazione di architettura residenziale nel paesaggio australiano. Molte case tendono a librarsi sul terreno con materiali leggeri che necessiteranno di un nuovo rivestimento e sostituzione. Ho invece progettato la Couldrey House per farla scaturire direttamente dalla roccia sotterranea e per essere fatta di materiali pesanti che durino a lungo. La casa continua la tradizione locale di catturare le brezze di raffreddamento, ma aumenta questa aspetto con il raffreddamento radiante passivo dalla massa termica; quasi inaudito nelle case dell’Australia subtropicale.

Il sito per la casa si trova su uno sperone ai piedi del Monte Coot-tha nella parte occidentale di Brisbane, un massiccio formato dal movimento granitico nel tardo Triassico. È un luogo antico ed enigmatico, anche se non sempre visto così dalle persone che lo abitano. La casa in qualche modo continua il mio lavoro nel Levante, in particolare in Iraq. Gli edifici sembrano consapevoli delle dimensioni e della solennità del terreno in cui si trovano. Le forme e gli spazi sono convincenti, ma semplici. Si assestano pesantemente a terra. Sembrano dire al paesaggio: “Posso accompagnarti nel tuo lungo viaggio”. C’è una monumentalità condivisa tra edificio e paesaggio, anche quando quella monumentalità è intima, come nelle case. Attraverso di loro sono diventato particolarmente consapevole della qualità più profonda e inquietante dei paesaggi antichi di cui l’Australia è uno di questi. L’architettura di Couldrey House è progettata per consentire al rumore visivo di scomparire per aumentare la consapevolezza di queste qualità.

Text provided by the architect, full text english version

THE TREE MAG – The Fruits of Ideas