THE TREE

MAG

Cottage Inspired by a Ship Cabin di Prodesi/Domesi

ARCHITETTO:

Prodesi/Domesi

PHOTO:

BoysPlayNice

ANNO:

2021

LUOGO:

Repubblica Ceca

LINKS:

Il piccolo cottage, nascosto da assi di larice bruciati dal sole, situato nel verde sopra la diga di Vranov, offre uno spazio interno sorprendentemente ampio. Non solo la famiglia del proprietario, ma anche i visitatori possono goderselo. Offre molto spazio per le riunioni serali e per dormire. Ci sono spazi di stivaggio poco appariscenti in ogni angolo della casa e ogni cosa ha il suo posto proprio come in una cabina di una nave. L’interno della casa è interconnesso, ma allo stesso tempo l’attico offre molta privacy. L’interno circondato da legno di abete offre un accogliente rifugio, mentre le grandi vetrate si affacciano sulla superficie dell’acqua mozzafiato.

All’inizio c’era un’eredità: l’investitore acquistò un piccolo cottage sulla riva della diga di Vranov da suo nonno. Si rivolse a Prodesi/Domesi con un incarico preciso: voleva una casetta in legno costruita sulle fondamenta esistenti che avesse tutto ciò che le moderne costruzioni in legno di oggi consentono e che diventasse un comodo rifugio per la sua famiglia nei fine settimana e nelle vacanze. Gli architetti hanno dovuto occuparsi del terreno forestale e anche della pianta del cottage originale a cui dovevano attenersi durante la costruzione della nuova costruzione in legno.

Come afferma l’architetto Klára Vratislavová: “La costruzione della casa è andata di pari passo con il design degli interni, in modo da poter sfruttare al meglio ogni centimetro di spazio che il cottage del nonno originale aveva riservato per noi”. Infine, hanno potuto inserirsi in un luogo così piccolo con dimensioni 5 x 8,5 m. Sala da pranzo, soggiorno con notevole vista sul livello dell’acqua, ampio ingresso con panca per cambiarsi, bagno, wc separato, dispensa e stanza utile. Al piano superiore hanno creato una camera da letto sempre più piccola e uno spogliatoio. “Abbiamo adottato un approccio inverso durante la progettazione del piano superiore. Per prima cosa abbiamo creato gli spazi necessari per le camere da letto e poi abbiamo “tagliato” la parte eccedente del tetto, in modo che la casa fosse il più piccola possibile. Il nostro obiettivo era progettare un edificio che si integrasse umilmente nel verde pendio sopra l’acqua con vecchie case per lo più modeste”, aggiunge Klára Vratislavová.

Una cabina su una nave è stata un’importante ispirazione evocata dalla vicina superficie dell’acqua, soprattutto durante la progettazione degli interni: tutto in questa piccola stanza è praticamente sistemato, occupando letteralmente ogni centimetro dello spazio. Anche il contrasto tra l’esterno e l’interno è impressionante. Dall’esterno la casa è prettamente funzionale e modesta per quanto riguarda il materiale utilizzato. Al contrario, l’interno è moderno, spazioso e curato nei minimi dettagli.

Text provided by Architect

THE TREE MAG – The Fruits of Ideas