THE TREE

MAG

Chaptal Residence di Nathalie Eldan Architecture

ARCHITETTO:

Nathalie Eldan Architecture

PHOTO:
 
Lorenzo Zandri
 

ANNO:

2019

LUOGO:

Paris, Francia
 
LINKS:
 
 

Chaptal Residence è situato in un edificio storico nel 9 ° distretto di Parigi, nel cuore del quartiere Nouvelle Athènes.

L’appartamento della fine del XIX secolo, rimasto intatto per oltre sei decenni, è una proprietà di 150 m² composta da un ampio soggiorno, una cucina a vista, due bagni, una lavanderia, una cabina armadio, due camere da letto e uno spazio ufficio.

L’appartamento è stato restaurato trasformandolo in residenza contemporanea ma lasciando intatte le sue caratteristiche autentiche come le modanature su pareti e soffitti, la divisione strutturale e la sua generosa altezza.

Il proprietario dell’appartamento è una giovane coppia che si è recentemente trasferita a Parigi da Londra. Chaptal Residence è stato rinnovato in modo da soddisfare le loro esigenze – di una giovane coppia attiva, che ama ospitare e intrattenere gli ospiti. Il layout è stato organizzato in modo da preservare la loro privacy e autonomia ospitando i loro amici e familiari. Per raggiungere questo obiettivo, tra la loro camera e le altre parti della casa è stata collocata una grande area di stoccaggio, che funge da zona buffer sensoriale.

La ristrutturazione è stata incentrata nella creazione di uno spazio tranquillo, pieno di luce, senza tempo, piuttosto che sul design e le tendenze attuali. Per raggiungere questo obiettivo, i materiali sono stati curati con precisione insieme ai colori naturali, grezzi e leggeri. Mentre il pavimento originale in rovere dell’appartamento è stato restaurato, i bagni godono di pavimenti  colorati. Il contrasto del pavimento in rovere naturale e le pareti bianche luminose creano una luce morbida, raffinatezza ed elegante. La luce naturale scorre tra le stanze portando una sensazione calda.

Mentre le due camere da letto sono orientate verso la corte interna dell’edificio, gli spazi comuni come la cucina, il soggiorno e l’ufficio sono orientati verso la strada.

Anche se molto spazioso, il layout originale dell’appartamento mancava di aree di stoccaggio e armadi. Pertanto, uno degli approcci principali era fornire funzionalità integrate e sfruttare al massimo ogni “tasca” disponibile. Una grande cabina armadio è abbinata con la camera da letto principale e un ampio spazio di archiviazione è accessibile dall’ingresso.

Dettagli come gli accessori elettrici e le maniglie delle porte in ottone spazzolato  arricchiscono l’esperienza tattile, confermando la coerenza del progetto. L’atelier ha anche progettato lo sgabello da bagno, la panca d’ingresso, la biblioteca e tutti gli altri mobili da incasso.

Text provided by architect

THE TREE MAG – The Fruits of Ideas