THE TREE

MAG

Casa ELL di Marco Ortalli

ARCHITETTO:

Marco Ortalli

PHOTO:
 
Marcello Mariana
 

ANNO:

2018

LUOGO:

Carugo, Como, Italia
 
LINKS:
 
 

La casa è situata sui margini del Comune di Carugo, tipico della Brianza a bassa densità abitativa e produttiva, quello che definisce Richard Ingersoll sprawltown. Il lotto di forma rettangolare si apre ad ovest verso il Parco della Brughiera Briantea, quindi molto interessante dal punto di vista naturale. Il desiderio della committenza, una coppia giovane con una figlia era quello di avere una casa in cemento armato. Si è deciso di posizionare il volume parallelo alla piccola strada comunale, in adiacenza al limite di edificabilità consentito dalla normativa comunale verso il Parco. L’edificio occupa tutto il lotto in senso trasversale ed è distante dai due confini a nord e sud delle misure minime consentite dalla normativa. L’esposizione è est-ovest, con due grandi spazi (uno soggiorno, pranzo, cucina, camino e l’altro zona lavoro e garage) passanti sui lati corti nord/sud. Sul lato ovest sono previste tre camere e sul lato est i servizi (bagni, lavanderia). I due ambienti passanti hanno muratura in c.a. e tetto a vista, mentre nelle zone servizi e camere la murature sono intonacate e il soffitto ribassato. Il corridoio ha una muratura portante in c.a. a vista sabbiato. Le aperture sono differenti sulle quattro facciate; piccole e quadrate sul lato est (zona servizi) con l’eccezione della bucatura che segnala l’ingresso; sempre quadrata ma di maggior dimensione per le tre camere a ovest su cui affaccia anche una lunga vetrata che illumina le norme passanti del soggiorno/pranzo. Sulle due facciate fronte nord e sud delle vetrate di tipo industriale.Gli spazi interni si differenziano tra la parte pubblica e la parte privata, dal punto di vista volumetrico, dei materiali e delle finiture. Nella prima zona i soffitti sono con la falda inclinata a vista rivestita in doghe di castagno, il pavimento in cls levigato e le pareti in cemento armato a vista, nelle zone private soffitti piani pavimento in doghe di castagno e pareti in intonaco. La recinzione ha tre tipologie differenti: in traversine di legno verso la strada, in cavetti di acciaio e rampicanti nel lato nord fino al volume e in paletti di legno (Ø 6) verso la parte agricola.

Text provided by the architect

THE TREE MAG – The Fruits of Ideas