THE TREE

MAG

Bacatete House di RIMA Arquitectura

ARCHITETTO:

RIMA Arquitectura

PHOTO:

Frank Lynen

ANNO:

2019

LUOGO:

Mexico City, Messico

LINKS:

Questo progetto è governato dall’idea di creare una casa urbana che ti trasporta in un luogo diverso, lontano dalla città, attraverso un’esperienza sensoriale. Con questo obiettivo, abbiamo creato un ambiente all’interno della proprietà in cui convivono sia la casa che gli spazi esterni e permeano il rapporto interno-esterno. Ciò è stato ottenuto progettando giardini che circondano la casa e creano percorsi tra la natura e gli stessi materiali da costruzione, come legno, pietra, cemento a vista, lamiera di acciaio al carbonio e vetro.

In questo modo i percorsi esterni, che pur essendo semplici per le dimensioni della proprietà, delineano un allontanamento dalla città. Abbiamo utilizzato materiali diversi con trame ricche, calde e primitive per l’esterno, mentre all’interno diventano più semplici e sofisticati.

Una casa unifamiliare, comprendente tre piani e un seminterrato, sorge da questo sito rettangolare unifamiliare. Il piano terra fornisce l’accesso al vialetto, al sentiero pedonale, all’atrio principale e all’ingresso di servizio, tutti situati alle estremità opposte della proprietà. Ospita anche gli spazi comuni e sociali, tra cui soggiorno e sala da pranzo, studio, cucina e bagno per gli ospiti. Per quanto riguarda gli spazi esterni, i giardini si trovano nella parte anteriore e posteriore della proprietà. Un camminamento si estende lungo la proprietà dall’ingresso al giardino sul retro, consentendo l’accesso alla casa attraverso un giardino seminterrato.

Il primo piano contiene tre camere da letto, ciascuna con il proprio bagno e spogliatoio, una sala TV e un terrazzo a doppia altezza al centro dell’ingombro costruito. Il secondo piano contiene la camera da letto principale con un’area salotto, uno spogliatoio e una terrazza che si affaccia sulla migliore vista sulla valle. Il piano seminterrato contiene un parcheggio coperto, una cantina, una palestra, due camere di servizio con bagno, un ripostiglio, una sala macchine e un giardino che fornisce luce naturale e ventilazione agli spazi abitativi.

Per soddisfare gli obiettivi del concetto architettonico, abbiamo utilizzato elementi strutturali leggeri che consentissero alla planimetria di accogliere tutti i parametri di progettazione senza limitare l’ambito formale o architettonico. Il sistema strutturale prevede pilastri e travi in ​​acciaio ad angolo e PTR, oltre a lastre piene di cemento armato. I due corpi a sbalzo utilizzavano tralicci Vierendeel.

Text provided by Architect

THE TREE MAG – The Fruits of Ideas