THE TREE

MAG

Lorenzo zandri: fotografare la dimensione umana del progetto.

Lorenzo Zandri è un giovane fotografo che formatosi come architetto ha preferito costruire immagini invece che cose. Vive tra Parigi e Londra ed il viaggiare è sicuramente una componente importante del suo lavoro. Lorenzo Zandri ha uno stile colto e esplicitamente rivolto al passato, ma tutto ciò non è il fine del suo lavoro ma solo il mezzo per scoprire la dimensione umana dei soggetti che ritrae.

La Macchina Studio: quando la multidisciplinarietà crea il progetto

Gianni Puri ed Enrica Siracusa sono due giovanissimi architetti, amici e colleghi sin dai tempi dell’università. Portano avanti l’idea di un processo progettuale ricco di riferimenti e suggestioni provenienti da diversi contesti culturali, non ultimi il teatro e la musica. La rappresentazione grafica è per loro un metodo di indagine, con il quale si spingono ben oltre i classici schemi del disegno tecnico, con l’obiettivo di produrre scenari architettonici inaspettati e sorprendenti!

Marco Costanzi: progettare per il mondo del lusso

Lo studio di Marco Costanzi è per molti brand che operano nel mondo del lusso un referente sicuro a cui affidarsi per la progettazione di nuovi spazi dedicati al retail ed alle molte altre attività che spesso vengono richieste.

Manuele Fior: fare un fumetto è come costruire un edificio!

Come molti suoi colleghi, Fior è un architetto di formazione, che poi decide di occuparsi esclusivamente di fumetto e illustrazione. Sperimentatore di varie tecniche e soggetti, sostiene che l’errore grafico sia uno strumento potentissimo, capace di aprire nuovi immaginari e suggestioni.

Detached House di Gautschi Lenzin Schenker Architekten

ARCHITETTO: Gautschi Lenzin Schenker Architekten PHOTO:  Andreas Graber ANNO: 2020 LUOGO: Vordemwald, Switzerland LINKS: Gautschi Lenzin Schenker Architekten, Andreas Graber   La proprietà che comprende una casa

Umo Roca di Caterina Moretti per Peca

In soggezione assoluta con il vasto blocco di roccia vulcanica e il potere latente del fuoco, presenta Umo Roca, un pozzo del fuoco / scultura creato da esperti artigiani, armati di scalpello e martello, che scheggia per creare simmetria, equilibrio, funzione e forma.

Overlay Sofa di Raphael Navot

Presentazione del divano Overlay come primo pezzo della serie Acrostic per la mostra di Friedman Benda dal titolo “What would have been”. Edizione di 8.

La Macchina Studio: quando la multidisciplinarietà crea il progetto

Gianni Puri ed Enrica Siracusa sono due giovanissimi architetti, amici e colleghi sin dai tempi dell’università. Portano avanti l’idea di un processo progettuale ricco di riferimenti e suggestioni provenienti da diversi contesti culturali, non ultimi il teatro e la musica. La rappresentazione grafica è per loro un metodo di indagine, con il quale si spingono ben oltre i classici schemi del disegno tecnico, con l’obiettivo di produrre scenari architettonici inaspettati e sorprendenti!

Il realismo magico di Aldo Amoretti

Aldo Amoretti è un architetto che ad un certo punto della sua vita ha deciso di cambiare lavoro e di occuparsi di architettura da tutto un altro punto di vista cioè quello del fotografo.

THE TREE MAG – The Fruits of Ideas