THE TREE

MAG

Silvia Camporesi: l’arte di fotografare la propria arte.

In realtà l’intervista a Silvia Camporesi è stata realizzata alcuni mesi fa, uno fra i tanti motivi per cui la pubblichiamo solo oggi è sicuramente il fatto che con questa intervista volevamo segnare l’inizio di una lenta mutazione di The Tree Mag da magazine di architettura a lugo dove è possibile trovare un punto di osservazione su alcuni aspetti della contemporaneità. Al tempo dell’intervista non eravamo ancora pronti.

Simone Subissati: l’architettura delle relazioni

Architetto a tutto tondo, Simone Subissati si forma presso la Scuola Fiorentina, dove viene influenzato dal movimento Radical e in particolar modo da due suoi esponenti, Remo Buti e Gianni Pettena.

Lorenzo zandri: fotografare la dimensione umana del progetto.

Lorenzo Zandri è un giovane fotografo che formatosi come architetto ha preferito costruire immagini invece che cose. Vive tra Parigi e Londra ed il viaggiare è sicuramente una componente importante del suo lavoro. Lorenzo Zandri ha uno stile colto e esplicitamente rivolto al passato, ma tutto ciò non è il fine del suo lavoro ma solo il mezzo per scoprire la dimensione umana dei soggetti che ritrae.

La Macchina Studio: quando la multidisciplinarietà crea il progetto

Gianni Puri ed Enrica Siracusa sono due giovanissimi architetti, amici e colleghi sin dai tempi dell’università. Portano avanti l’idea di un processo progettuale ricco di riferimenti e suggestioni provenienti da diversi contesti culturali, non ultimi il teatro e la musica. La rappresentazione grafica è per loro un metodo di indagine, con il quale si spingono ben oltre i classici schemi del disegno tecnico, con l’obiettivo di produrre scenari architettonici inaspettati e sorprendenti!

NUB di Amunt Architekten Martenson und Nagel Theissen

Dopo una lunga ricerca, una coppia con due figli ha acquistato una casa a schiera in una zona residenziale per lavoratori a Stoccarda. La casa – che risale originariamente agli anni ’30 e fu ricostruita negli anni ’50 – è costruita su un terreno in pendenza tipico di Stoccarda.

Owl Creek House di Skylab

Arroccato su una collina, con vista panoramica su Snowmass Mountain, il residence Owl Creek è stato costruito sull’idea che un luogo fisico possa approfondire i legami tra amici, famiglie e il mondo naturale.

Enignum Canopy Beds di Joseph Walsh

Le opere mostrate all’interno del portfolio Opus sono in gran parte pezzi unici, creati per una commissione o una mostra site-specific. Ciascuna delle opere delle sei serie illustrate – Enignum, Lumenoria, Lilium, Exilumen, Eximon ed Erosion – è stata realizzata attraverso un coinvolgimento intuitivo con la forma, i materiali e la fabbricazione.

Veifa di NUR Design Studio

In qualità di architetto appassionato, laureata alla School of Architecture nel 2015, Maja Bøgh Vidbjerg si impegna a realizzare progetti onesti e ottime soluzioni che completano la vita di tutti i giorni.

Lorenzo zandri: fotografare la dimensione umana del progetto.

Lorenzo Zandri è un giovane fotografo che formatosi come architetto ha preferito costruire immagini invece che cose. Vive tra Parigi e Londra ed il viaggiare è sicuramente una componente importante del suo lavoro. Lorenzo Zandri ha uno stile colto e esplicitamente rivolto al passato, ma tutto ciò non è il fine del suo lavoro ma solo il mezzo per scoprire la dimensione umana dei soggetti che ritrae.

La Macchina Studio: quando la multidisciplinarietà crea il progetto

Gianni Puri ed Enrica Siracusa sono due giovanissimi architetti, amici e colleghi sin dai tempi dell’università. Portano avanti l’idea di un processo progettuale ricco di riferimenti e suggestioni provenienti da diversi contesti culturali, non ultimi il teatro e la musica. La rappresentazione grafica è per loro un metodo di indagine, con il quale si spingono ben oltre i classici schemi del disegno tecnico, con l’obiettivo di produrre scenari architettonici inaspettati e sorprendenti!

THE TREE MAG – The Fruits of Ideas